Nel suggestivo scenario di La Morra all’interno di Arborina Relais, un boutique hotel immerso nelle vigne tra filari di viti ed alberi secolari e affacciato sulle dolci colline del Barolo, il ristorante Osteria Arborina,
1 Stella Michelin, riapre il 18 Marzo con il giovane chef toscano Giuseppe Lo Presti.

Classe 1991, originario di Messina ma cresciuto nel Chianti, Giuseppe Lo Presti vanta un curriculum molto interessante costruito in giro per l’Italia, in particolare in Toscana. Tra le sue più importanti esperienze, ricordiamo il Westin Excelsior di Firenze, il Relais Santa Croce di Firenze, La Cucina di Giuseppe Lo Presti all’interno di Villa Sassolini, esclusivo boutique hotel nel Chianti.

Le sue esperienze definiscono la sua cucina basata sulla semplicità e sul ricordo… Lavora sulle emozioni, legate ai suoi ricordi d’infanzia che contamina con il territorio che lo accoglie. Un’attenzione grande alla materia prima e alla natura che porta sempre nei suoi piatti con grande eleganza e studio.
Ricordi. Suggestioni. Emozioni. Territorio. Gli elementi chiave della sua proposta gastronomica che definiscono i tratti del nuovo percorso di Osteria Arborina.

 FILOSOFIA NUOVO CORSO “OSTERIA ARBORINA” BY ARBORINA RELAIS
Lo chef Lo Presti parte dal territorio delle Langhe, in particolare dalla terra del Barolo, un simbolo, un’identità, un connubio di ingredienti su cui lavorare. Ed è proprio dal Barolo che lo chef Lo Presti ha sviluppato la nuova Carta del fine dining. Local ed influenze del passato si incontrano in una proposta essenziale, emozionante e concreta.

 “La mia filosofia è sempre legata al ricordo e al territorio in cui sono; un mix di tradizione, contaminazione  delle mie origini, la Sicilia, e della regione da cui provengo, la Toscana. Nella nuova Carta di Osteria Arborina ci sarà tanto Piemonte ma con influenze toscane e siciliane”.

Un esempio di questo incontro, di questa ricca ed intensa contaminazione è il piatto “Il Plin a modo mio” dove lo chef unisce queste terre che gli appartengono…
Un plin con coniglio in “arrosto morto” e Marsala in due servizi. Un tipico piatto piemontese, i Plin, con un classico toscano, il coniglio, e contaminazione siciliana per un effetto sorprendente e al palato goloso!
Il coniglio viene cucinato nel “tegame” con una cottura lenta e leggermente macchiata di pomodoro e una nota dolce data dal vino Marsala.

La nuova cucina di Osteria Arborina vuole giocare su una “emotional experience” da far vivere al cliente: un’esperienza trasmessa dallo chef che, in ogni creazione, porta la sua vita e il suo passato attraverso ricordi che diventano così un percorso culinario con stile…in un’unicità che definisce la maturità dello chef Lo Presti.

Un’identità forte costruita su territori e su ingredienti eccellenti locali che ben dialogano fra loro in una proposta culinaria dai sapori riconoscibili, essenziali ed avvolgenti.

 Il fine dining è aperto solo la sera, in settimana; pranzo e cena nel week end.